Verbale coordinamento 21 novembre 2016

In data 21 novembre 2016 nella sala Chiostro del convento dei Padri Cappuccini di Faenza, si riunisce il Gruppo di Coordinamento della parrocchia.
Risultano presenti all'incontro : Silimbani Alberto, Balducci Grazia, Balducci Paolo, Facchini Gian Domenico, Marchetti Lucia, Placci Elena, Arneodo Valentina, Alberghi Luigi, Laghi Pier Domenico, Ravaglioli Roberta, Collina Marco, Dal Borgo Antonio, Rosetti Rambelli Antonietta, p. Giorgio, p. Alberto, per Bandini Daniele è presente Bandini Michele.
L’incontro ha inizio parlando del doposcuola “Fuoriclasse“: da oggi è ripreso presso i locali della parrocchia con Magnani Davide come responsabile e con il gruppo di volontari che lo affiancheranno. Nel frattempo si è chiesto all’assessorato comunale la disponibilità ad assegnare alla parrocchia un volontario di Servizio Civile: l’amministrazione ha accolto il nostro progetto.
Tale volontario potrebbe essere utile anche per i ragazzi disabili e le persone anziane sole.
Da questa sera inizieremo la lettura - meditazione sull’enciclica “Evangelii Gaudium“, attraverso la lettura della lettera apostolica del nostro vescovo.
In questa lettera è riassunto tutto ciò che è caro e importante per il papa.
Tutto parte dalla gioia del Vangelo: questa bella notizia deve invadere tutta la nostra vita. La bella notizia è la Risurrezione di Gesù. Gesù è venuto per mostrarci la dolcezza e l’amorevolezza di Dio che è nostro Padre… papà.
Dio non è un teorema da risolvere, non è un burocrate a cui obbedire: è il Padre che ci vuole coinvolgere nella sua famiglia, è Amore, è Relazione.
Tutti coloro che si lasciano riempire il cuore da questo amore, sono pieni di gioia. Coloro che si lasciano salvare da Lui, sono liberati dal peccato: dalla tristezza si rinasce alla gioia della vita. La salvezza non è qualcosa di statico, ha bisogno di rinnovarsi ogni giorno.
La gioia non è uno stato d’animo, ma una presenza di un bene amato. Il tempo del Natale è il momento più proficuo e adeguato per incontrarlo.
Il papa invita ogni cristiano a rinnovare il suo incontro con Cristo.
Il vescovo ci lascia alcune domande per riflettere:
- ogni esperienza genera espansione. Qual è il mio incontro che genera questo?
- ho in me sufficiente coraggio per incontrare qualcuno?
- nella comunità riesco a rendere la mia gioia dell’incontro con Gesù?
- la Chiesa è per me madre e maestra?

Si svolgerà il “Novembre missionario” dal 12 al 28 novembre.
Nella catechesi dare spazio ai ragazzi perché stiano con Gesù: abituarli a brevi momenti di adorazione davanti al Santissimo.
- Iniziative della Diocesi: per gli anziani in difficoltà può essere previsto un sussidio.
- Buon vicinato: solidarietà per le famiglie.
A breve è prevista una riunione come Unità Pastorale per i profughi.

Il parroco rende note alcune spese economiche, sarà comunque previsto un resoconto comunitario pubblico.
- Macchina lava-pavimenti 1750,00
- Manutenzione terrazzo (ex don Milani) 3400,00
- Architetto ed ingegneri 1282,00
- Combustibile caldaia 1659,00
- Manutenzione tetto oratorio 8540,00
- Idraulico 2000,00 (circa)
- Elettricista 6930,00

In gennaio è prevista la festa di S. Antonio con la tradizionale lotteria.
Il 13 maggio, i ragazzi disabili con il gruppo Caritas si recheranno a Padova per l’incontro con il SERMIG; sarebbe auspicabile la presenza di giovani della parrocchia.
Viene proposta la preparazione di un nuovo numero del notiziario parrocchiale da distribuire in occasione del Natale: si ribadisce la necessità che i vari gruppi contribuiscano a fornire il materiale in tempo utile per la stampa.
La prossima riunione del coordinamento si terrà lunedì 19 dicembre 2016.
Alle ore 22:20 la riunione è conclusa.

Verbalizzante
Antonietta Rosetti Rambelli

Verbale coordinamento 17 ottobre 2016

In data 17 ottobre 2016, nella sala Chiostro del convento dei padri cappuccini di Faenza, si tiene la riunione del Gruppo di Coordinamento della parrocchia.
Dopo la preghiera si dà lettura del verbale della riunione precedente, si apportano alcune modifiche e si approva.
Il parroco passa la parola ad Anna Placci che lo scorso anno svolgeva le funzioni di educatore parrocchiale all’ interno del progetto Caritas ”Fuoriclasse”.
Anna precisa che per questo nuovo anno, il progetto Caritas non si può ripetere, perché i fondi saranno destinati ad un nuovo iter. Inoltre anche la disponibilità personale non è più possibile. Sarebbe comunque opportuno che si potesse proseguire con il progetto "Fuoriclasse" per dare continuità e per accogliere i ragazzi che lo scorso anno hanno partecipato. Occorre che la parrocchia si adoperi per trovare un educatore qualificato e per mettere in regola le persone coinvolte nel progetto.
Si propone di interpellare don Luca, parroco della parrocchia del Paradiso, per attuare insieme, come Unità Pastorale, tale progetto.
Claudia Noviello comunica che domenica 20 novembre ci sarà la festa degli Anniversari.
Il Parroco comunica che il campo di lavoro si effettuerà in due momenti: a giugno e a settembre.
Continua comunicando che in questo anno pastorale si parlerà in modo particolare di vocazione, di chiamata. Se ne parlerà nella catechesi ai bambini, durante gli incontri con i genitori e durante la liturgia.
Il parroco sottolinea il fatto che dobbiamo far uscire il nostro carisma di Parrocchia francescana, di cui i frati sono la prima espressione, l’ordine terziario un’ altra, ma anche l’intera comunità lo deve manifestare.
Si approfondirà la figura di Gesù, ma anche quella di San Francesco.
Amare S. Francesco, significa anche cogliere esempi e spunti per la nostra santità.
Se ne parlerà in modo particolare all’interno del gruppo dei ragazzi che si stanno preparando al sacramento della Confermazione.
Per i più piccoli si manterranno, all'interno della liturgia domenicale, alcuni segni per momenti particolari. Inoltre si proporrà la raccolta di giocattoli a favore dei bambini che non li hanno.
Come lo scorso anno si chiederà alle famiglie di poter partecipare in modo economico al catechismo. Si chiederanno € 12,00 per affrontare le spese della tessera ANSPI, del materiale e un contributo per la parrocchia.
Il parroco rende noto che il Vescovo ha richiesto una buona partecipazione dei giovani al prossimo sinodo della gioventù. A tal proposito si sollecita la lettura ed approfondimento dell’enciclica papale Evangelii Gaudium.
La Caritas propone per domenica 23 la bancarella e per domenica 30 il pranzo in famiglia.
Degna di nota l’iniziativa che si svolge presso il nostro campo sportivo: calcio con i rifugiati.
Ci si interroga sul continuare o no le attività dell’oratorio. Si conclude dicendo che le attività si possono continuare proprio per il bene dei ragazzi che ci sono, anche se la frequenza è scarsa e non sempre continuativa.

Terminati gli argomenti, l’incontro si conclude alle ore 23 circa.

Il verbalizzante
Antonietta Rosetti Rambelli

In data 5 settembre 2016 alle ore 20:45 si riunisce il Gruppo di Coordinamento presso la parrocchia del SS. Crocifisso in S. Cristina.
Risultano presenti all’incontro: Silimbani Alberto, Merendi Rosa Anna, Facchini Gian Domenico, Marchetti Lucia, Fiorani Elisa,Balducci Grazia, Covizzi Gino, Alberghi Luigi, Noviello Claudia, Collina Marco, Bandini Daniele, Elia, Rosetti Rambelli Antonietta, p. Giorgio, p. Alberto e p. Gianfranco.
La riunione inizia con la preghiera e il ricordo di Madre Teresa di Calcutta, di cui oggi ricorre il giorno della morte. Santa Teresa, donna aperta all’amore e alla carità.

Il parroco inizia l’incontro con alcuni avvisi:

  • A partire da ottobre, le messe domenicali saranno nei seguenti orari: 8:30 - 11:00 e 18:30. Al sabato la messa prefestiva resta alle 18:30.
  • Per tutto il mese di novembre, il centro missionario di Imola, proporrà un mercatino missionario presso la nostra parrocchia. Si terrà all’interno della ex chiesa, a fianco del portone del convento.
  • In fondo alla chiesa, ogni giorno, ci sarà la possibilità di lasciare cibo per i poveri: sarà sistemato un carrello "spesa di carità".
  • Vorremmo che Santa Cristina diventasse per i nostri ragazzi un esempio, soprattutto per quelli che si stanno preparando al sacramento dell‘Eucarestia.
  • Giovedì 15 settembre alla 20:30: apertura dell’anno pastorale "Misericordiosi come il Padre".

Si passa poi a parlare dell’organizzazione del week end di lavoro. Venerdì 9 settembre ore 18:30 S. Messa e cena condivisa; sabato 10 settembre ore 8:30 preghiera, dalle  9 alle 12 lavori, poi pranzo insieme, dalle ore 15 fino alle 18 continuano i lavori, ore 19:30 pizzata per chi ha partecipato al campo di lavoro; domenica 11 settembre ore 12:30 pranzo per chi ha partecipato al campo di lavoro. Saremo così suddivisi: in esterno si provvederà alla pulizia del cortile interno ex scuola, pulizia e verniciatura della ringhiera sia del cortile circolo sia della ex scuola. Se rimane tempo anche pulizia del Teatro.
Se il tempo non permettesse i lavori in esterno si provvederà alla pulizia dell'ultimo piano della scuola e alla verniciatura delle logge.
Daniele Bandini rende noto che ci saranno 2 repliche dello spettacolo della compagnia dei CAP: il 24 settembre e il 22 ottobre. L’incasso del 24 settembre sarà devoluto per i terremotati. Il 16 ottobre i ragazzi presenteranno in teatro l’esperienza della GMG.
Grazia Balducci comunica che gli incontri del 2° sabato del mese proseguono a partire dal mese di novembre e anche i pranzi in famiglia si svolgeranno l’ultima domenica del mese.
Elisa Fiorani comunica che è già previsto un incontro per un’ultima domenica del mese con la fraternità della Gifra, per cui in tale data non ci sarà il pranzo suddetto.
Il parroco comunica che domenica 18 settembre le offerte saranno raccolte per i terremotati e che il giorno 4 ottobre ci sarà il mandato diocesano dei catechisti. Gianni Crudo ha già impostato il calendario pastorale, che ci invierà.
Avendo terminato i punti all’ o.d.g., la riunione termina alle ore 22:40. Prossimo incontro per il gruppo di coordinamento ci sarà lunedì 17 ottobre.

Verbalizzante: Antonietta Rosetti Rambelli

In data 18 maggio 2016 si riunisce il gruppo di coordinamento: prima in chiesa per la recita del santo rosario, poi nella sala del chiostro del convento dei padri cappuccini.
Risultano presenti all’ incontro: p. Giorgio, p. Gianfranco, p. Alberto, Gianni Crudo, Alberto Silimbani,
Paolo Balducci, Gian Domenico Facchini, Lucia Marchetti, Gino Covizzi, Luigi Alberghi, Pier Domenico Laghi, Roberta Ravaglioli, Claudia Noviello, Marco Collina, Daniele Bandini, Antonio Dal Borgo, Antonietta Rosetti Rambelli.

Il parroco inizia l’ incontro mettendo in evidenza alcuni punti.

  • Bisogno di sostituire Grazia Balducci alla guida del gruppo Caritas, per poter passare da un gruppo ad una intera comunità caritatevole (ogni cristiano è tale se si apre all’ altro)
  • Nella catechesi ci vediamo costretti a non iniziare la prima elementare perché mancano i catechisti.
  • L’attività di calcio di cui si parlava lo scorso incontro è già sospesa: occorre trovare alcuni nostri ragazzi che si occupino dello spazio sportivo
  • Campo di lavoro di settembre: week end con pranzo insieme (9,10 e 11). Inizia con la Messa delle 18:30 del 9 settembre
  • I gruppi famiglia della parrocchia: sarebbe bello che si occupassero di animare la carità parrocchiale.
  • Prossimo incontro fissato per lunedì 6 giugno alle ore 18.30: S. Messa poi cena condivisa con tutti coloro che hanno lavorato in comunità
  • Occorre trovare una o più persone che possano occuparsi dell’ apertura e chiusura del cancello della zona sportiva e rimanere insieme ai ragazzi che la frequentano
  • Fuoriclasse: lo spazio compiti e ludico chiude a maggio. Si valuterà per il prossimo anno la fattibilità del progetto
  • Sarebbe bello se per 3 o 4 momenti nell’anno si potesse organizzare: famiglie insieme con una sola messa con pranzo condiviso, incontro genitori e attività per i bambini
  • Il 2 ottobre 2016 è previsto il giubileo delle famiglie
  • Il 20 novembre si svolgerà Anniversari in Famiglia con gli sposi che festeggiano in questo anno 25, 50, 60 anni di vita insieme
  • Per quanto riguarda i profughi che dovremmo ospitare, a breve ci sarà la firma del contratto di affitto per l’appartamento che abbiamo individuato.

Si termina l’incontro con la benedizione del parroco.

Verbalizzante: Antonietta Rosetti Rambelli

 

In data 4 marzo 2016 alle ore 20:45, presso il convento dei frati Cappuccini di Faenza, si riunisce il gruppo di Coordinamento Parrocchiale insieme al comitato della festa del SS. Crocifisso. In questa data risultano presenti: p. Giorgio, p. Alberto, p. Gianfranco, Gianni Crudo, Alberto Silimbani, Claudia Noviello, Giandomenico Facchini, Paolo Balducci, Lucia Marchetti, Enea, Monica, Luigi Alberghi, Davide Capelli, Marco Collina, Antonietta Rosetti Rambelli, Pederzoli Maurizio, Riccardo Paglierani, Grazia Balducci, Pier Domenico Laghi, Marco Folli.
Dopo il saluto del Parroco e la recita della preghiera “Alto e glorioso Dio”, si passa a discutere il punto all’o.d.g: processione del SS. Crocifisso.
Alcune note lasciate dalla Diocesi al Parroco:
• Entro la serata della processione il Crocifisso farà ritorno alla nostra parrocchia
• La processione attraverserà la rotonda della circonvallazione
• Saranno sospese in città tutte le messe vespertine della domenica In Albis

Paolo Balducci prosegue parlando delle meditazioni ai momenti previsti per la processione:
• per ogni momento sarà predisposta una lettura, un breve commento, la coroncina della Misericordia e le litanie.
• Ogni gruppo parrocchiale individuato penserà alla distribuzione delle varie letture, ad un segno appropriato al tema ed eventualmente ad un canto adatto.

Si passa alla distribuzione ai gruppi dei temi, indicando anche la zona approssimativa del tragitto in cui inizierà la meditazione:
1. “Oggi di è compiuta questa profezia di Isaia” - Azione Cattolica - luogo: partenza dalla nostra chiesa
2. Parabola del Padre Misericordioso - Ara Crucis e Papa Giovanni + Coro – luogo: di fronte al convento dell’Ara Crucis
3. Gesù chiama Matteo - OFS - luogo: stradone-seminario
4. Buon Samaritano - Caritas unità pastorale - luogo: cortile RSA Stradone
5. Pecorella smarrita -  catechesi 1-2-3- 4 elementare - luogo: RSA Stacchini
6. Gesù perdona la donna peccatrice - gruppo famiglie - luogo: fine dello stradone
7. Samaritana -  gruppo della Parola - luogo: S. Margherita
8. Zaccheo -  catechesi 5 elementare - 1-2 media - luogo: S. Agostino
9. Fariseo e pubblicano - ministri straordinari - luogo: ingresso Piazza del Popolo
10. Buon ladrone - gruppo giovani - luogo: ingresso Piazza della Libertà

Il gruppo del circolo si occuperà di trovare le persone che porteranno il Crocifisso.
Inoltre bisognerà organizzare l’impianto di amplificazione e trovare volontari che seguiranno, ai lati, la processione per guidare al meglio le persone.
Occorrerà infine documentare lo svolgimento della processione con video e foto (Laghi P.D. e Facchini G.D.).
Il ritrovo per la processione è fissato alle 16:10 della domenica 3 aprile nel cortile a lato della chiesa, per partire puntuali alle 16:30.
Si dà lettura dei vari momenti che caratterizzeranno la settimana in preparazione alla festa.
Giovedì 10 marzo è previsto un incontro a “Casa p. Daniele” per l’organizzazione della processione insieme ai presbiteri.
Il coordinamento si ritroverà lunedì 14 marzo alle 20:30 in chiesa per adorazione e successivo incontro.

Il verbalizzante
Antonietta Rosetti Rambelli

In data  20 gennaio 2016 alle ore 20:45, presso il convento dei frati Cappuccini di Faenza, si riunisce il gruppo di coordinamento parrocchiale. In questa data risultano presenti: p. Giorgio, p. Alberto, p. Gianfranco, p. Paolo, Gianni Crudo, Alberto Silimbani, Claudia Noviello, Daniele Bandini, Aminta Marchetti, Paolo Balducci, Rosa Anna Merendi, Lucia Marchetti, Paolo Penazzi, Girelli Giorgia, Sara Bolognesi, Roberta Ravaglioli, Marco Collina, Antonietta Rosetti Rambelli, Luciano Barnabè, Elisa Fiorani, Grazia Balducci, Pier Domenico Laghi, Antonio Dal Borgo. È pure presente Paglierani Riccardo per il comitato festa del SS. Crocifisso. Questa sera abbiamo il piacere di avere tra noi il superiore dei frati cappuccini p. Matteo.
Inizia l’incontro il parroco chiedendo una preghiera particolare per Gino Covizzi. Si prosegue lasciando la parola ad altri membri del coordinamento per la “presentazione” del loro impegno parrocchiale.
Lucia Marchetti: segue la catechesi dei bambini, insieme ai genitori ed educatori. Nell’anno 2014 è stato redatto un nuovo progetto della catechesi che tenesse conto delle indicazioni del catechismo della CEI, della precedente esperienza educativa e degli obiettivi dati dal Parroco (la Messa, il Crocifisso, la Carità quali cardini della nostra fede e della nostra vita). Come novità sono stati introdotti segni concreti al termine delle S. Messa delle 10 (esperienze di carità e servizio) ed un percorso di formazione e condivisione per i genitori catechisti.
Si cerca di porre attenzione e cura alla vita di preghiera e ai momenti forti dell'anno liturgico, facendo comprendere ai bambini il significato di gesti, segni, simboli. Per i più piccoli è dedicata un'omelia adattata a loro con  cartelloni e segni dedicati al momento liturgico. L'obiettivo è quello di percorre un cammino che li porti a vivere al meglio la preghiera personale e comunitaria, in modo partecipativo, coinvolgente, attivo. Sono stati mantenuti i preziosi momenti comuni ormai consolidati: Veglia di Natale, Festa di carnevale, Via Crucis del venerdì santo, Fiorita, Rosario dei bambini nel mese di maggio, organizzati dal gruppo “mamme”. Come novità è stata proposta la “giornata della risposta” (festa della Pentecoste): l’inizio della vita della Chiesa viene celebrato nella nostra comunità da tutti, famiglie, nonni, catechisti, bambini. È stato promosso lo spirito di servizio, di accoglienza delle diversità; fare piccole esperienze di incontro con i poveri e i più fragili, di aiuto, di amicizia, adatte alla loro età.  Al termine della messa delle 10 nella giornata del malato i gruppi di bimbi di I-IV elementare hanno fatto visita agli anziani della comunità e della casa di riposo. Memoria e cassetta degli attrezzi: ogni equipe ha organizzato (in formato elettronico) i materiali, attività, giochi che svolgerà durante l'anno, individuando un referente “cassetta degli attrezzi”. È obiettivo futuro rendere il lavoro condiviso nell'apposita sezione del sito internet. Durante l’anno, oltre agli incontri di lancio e verifica dell’anno catechistico sono stati svolti tre incontri di formazione e condivisione per i genitori-catechisti, organizzati con momenti ludici (il pranzo condiviso) con le famiglie e la comunità. Gli incontri di formazione sono stati condotti secondo l’articolarsi del tempo liturgico (1 incontro sull’avvento – il tempo della speranza e della nascita, 1 incontro sul tempo ordinario – il tempo della vita e delle scelte, 1 incontro sulla quaresima – il tempo della prova). All’incontro è sempre stato invitato un ospite esterno e sono stati dati spunti concreti per la gestione dei conflitti e delle problematiche.
Elisa Fiorani: si occupa della formazione degli educatori – catechisti. La nostra priorità è quella di formare cristiani adulti capaci di rendere ragione della propria fede e di comunicare il messaggio trasmesso loro dalla chiesa come uomini nuovi in continuo cammino di ricerca e conversione, testimoni di Cristo, accompagnatori nella fede ed educatori che hanno a cuore  i bambini e ragazzi nella globalità della loro persona.  Obiettivi Specifici:
• maturare il senso dell’umiltà e dell’accettazione del proprio limite per scoprirsi e accettarsi in un costante cammino di conversione e crescita;
• raggiungere una maturazione umana e cristiana per leggere e discernere la realtà in maniera critica e interpretarla alla luce della fede;
• possedere la conoscenza degli elementi essenziali della fede per orientare l’annuncio;
• avere una sufficiente competenza pedagogica, metodologica e didattica necessaria per vivere adeguatamente l’incontro con le persone, strutturare la proposta e favorire l’approfondimento.
Da dove nasce tutto questo?
• Dal bisogno condiviso di crescere nel cammino di fede
• Dalle richieste di acquisire nuovi strumenti per progettare, preparare e costruire incontri
• Dal bisogno di trovare strade nuove per avvicinare i ragazzi ed essere riferimento per loro
Il programma per i tre anni
• 2014-2015: Il Catechista Cercatore
• 2015-2016: Il Catechista Testimone
• 2016-2017: Il Catechista Collaboratore della Gioia - Accompagnatore
In modo trasversale, nei tre anni, si affronterà il tema “Il Catechista che educa” con attività e laboratori che mirino a fornire competenze, metodologie, didattiche che rendano l’Annuncio “incarnato” e “gioioso” nella relazione con i bambini e ragazzi.
Il parroco fa presente che quando non c’è l’incontro di catechesi per ragazzi e bambini, questi ultimi mancano anche alla celebrazione eucaristica.
Elisa è anche referente per il gruppo O.F.S. E’ una fraternità che aderisce alla regola di San Francesco, formata da 19 persone. Ci si ritrova 3 volte al mese. Il sabato sera si è data disponibilità alla mensa della Caritas per il servizio mensa. Ci confrontiamo con altri gruppi per promuovere il dialogo interreligioso. Si organizzano giornate di studio e incontro come sarà il 24 gennaio presso la nostra parrocchia.
Claudia Noviello – Roberta Ravaglioli: seguono due gruppi di famiglie “Famiglia di famiglie” In Parrocchia vi sono vari gruppi di famiglie che promuovono momenti aggregativi riservati al gruppo stesso o aperti alla Comunità, a seconda delle esigenze parrocchiali  e delle proprie attitudini.  
Ci si trova con cadenza mensile per incontri di riflessione e dialogo .Tali incontri sono strutturati come momenti comunitari che lasciano spazio soprattutto al dialogo di coppia e tra le famiglie.
Le realtà parrocchiali nelle quali le famiglie sono inserite attivamente sono diverse:
- preghiera settimanale in Chiesa del S. Rosario per affidare alla Beata Vergine Maria le famiglie della comunità parrocchiale;
- collaborazione con il gruppo Caritas della parrocchia per essere vicini (materialmente e tramite relazioni personali) alle famiglie più in difficoltà della parrocchia;
- promozione e organizzazione della Giornata per la Vita, in collaborazione con il CAV diocesano;
- collaborazione per la Festa del SS. Crocifisso;
- organizzazione della Festa della Famiglia  per le coppie che festeggiano i vari giubilei attivando anche spazi ricreativi e di gioco per i bambini e i ragazzi;
- collaborazione attiva con i gruppi: catechesi per adulti e ragazzi (sia nell'équipe di coordinamento, sia come catechisti), liturgia (animazione dei canti, servizio all’altare, servizio agli ammalati e alla comunità attraverso i Ministri della Comunione), Circolo ANSPI parrocchiale (promuovendo e partecipando alle varie attività);
- programmazione di alcune giornate da trascorrere in coppia/famiglia durante il periodo estivo;
I vari gruppi di famiglie hanno ciascuno una propria identità, ma tutti si sentono uniti da vincoli di fede, di amicizia, di accompagnamento dei propri figli ai Sacramenti.
Sara Bolognesi: referente Azione Cattolica. Riferisce che l’animazione dell’azione cattolica si svolge soprattutto a livello di Unità Pastorale. Gli iscritti della nostra parrocchia cercano di essere presenti partecipando alle varie iniziative parrocchiali.
Daniele Bandini: riferisce sull’attività del teatro che risulta una bella realtà con due “compagnie” teatrali parrocchiali. La prima formata da giovani ventenni, la seconda da ragazzi della scuola media. I costi elevati sono sostenuti dagli spettacoli fatti.
P. Paolo e Marco Collina: animatori Oratorio. L’oratorio è sorto a fine settembre 2015 ed è  frequentato da bambini e ragazzi, circa una ventina, ogni sabato dalle 16 alle 18. Si struttura con un momento di preghiera, la ricerca di tre parole chiave riferite alla Parola della domenica e di una serie di giochi, anche questi hanno come sfondo le parole chiave individuate. I genitori dei ragazzi che frequentano si occupano della merenda.
Marco fa presente al superiore la necessità di poter avere un “cappellano” presente tra i ragazzi ogni pomeriggio.
Riccardo Paglierani riferisce quanto si è accordato con i rappresentanti della Diocesi per quanto riguarda la festa del SS. Crocifisso:
• Processione dalla parrocchia (ore 16:30) arrivo in Duomo (ore 18)
• Don Tiziano  si preoccuperà dell’organizzazione
• Don Ugo sarà referente per il Duomo
• Don Michele curerà la liturgia
Questo momento risulterà sicuramente molto bello ed intenso: il parroco chiede a tutti una buona partecipazione, chiede ai catechisti di farsi tramite con i ragazzi e i bambini perché siano tutti coinvolti.
Il comitato Festa si ritroverà al più presto e poi relazionerà al comitato.
Festa di carnevale: sabato 6 febbraio  pomeriggio merenda. Sera i ragazzi dalle 20.30 alle 22.30 presso la ex scuola don Milani.
Il prossimo incontro ci sarà lunedì 15 febbraio: alle 20:30 un momento di adorazione in chiesa, poi seguirà il momento organizzativo.

Il verbalizzante
Antonietta Rosetti Rambelli

Le pagine del nostro sito impiegano cookie necessari alla fornitura del servizio. Cliccando su Ok ne consenti l'uso.