Missione del Parroco

Il parroco è, nella chiesa cattolica, il presbitero che il vescovo ha inviato a presiedere una parrocchia.

L'autorità del parroco è dipendente da quella del vescovo, per realizzare gli orientamenti che il vescovo dà.

Storia

La figura del parroco nasce con la parrocchia, nel momento in cui la Chiesa Cattedrale non poteva più ospitare la gran quantità di fedeli. Per questo motivo, e per il fatto che molti cristiani vivevano lontano dalla cattedrale, si rese necessario aprire luoghi di culto decentrati, che il vescovo affidava alla cura pastorale di un presbitero.

Diritto canonico

Nella Chiesa cattolica il ministero dei parroci è regolato dal codice di diritto canonico ai canoni. 519-534.

Il can. 519 situa il ministero del parroco nel contesto della vita ecclesiale: "Il parroco è il pastore proprio della parrocchia affidatagli, esercitando la cura pastorale di quella comunità sotto l'autorità del Vescovo diocesano, con il quale è chiamato a partecipare al ministero di Cristo, per compiere al servizio della comunità le funzioni di insegnare, santificare e governare, anche con la collaborazione di altri presbiteri o diaconi e con l'apporto dei fedeli laici, a norma del diritto."

Tra l'altro per meglio svolgere il suo mandato, il parroco dispone anche di un ufficio aperto  il martedì – giovedì e sabato dalle ore 16 alle ore 18, ed è situato sotto il portico a destra della chiesa. Durante le benedizioni pasquali l'ufficio resta aperto solo il sabato.

Le pagine del nostro sito impiegano cookie necessari alla fornitura del servizio. Cliccando su Ok ne consenti l'uso.