In data 18 maggio 2016 si riunisce il gruppo di coordinamento: prima in chiesa per la recita del santo rosario, poi nella sala del chiostro del convento dei padri cappuccini.
Risultano presenti all’ incontro: p. Giorgio, p. Gianfranco, p. Alberto, Gianni Crudo, Alberto Silimbani,
Paolo Balducci, Gian Domenico Facchini, Lucia Marchetti, Gino Covizzi, Luigi Alberghi, Pier Domenico Laghi, Roberta Ravaglioli, Claudia Noviello, Marco Collina, Daniele Bandini, Antonio Dal Borgo, Antonietta Rosetti Rambelli.

Il parroco inizia l’ incontro mettendo in evidenza alcuni punti.

  • Bisogno di sostituire Grazia Balducci alla guida del gruppo Caritas, per poter passare da un gruppo ad una intera comunità caritatevole (ogni cristiano è tale se si apre all’ altro)
  • Nella catechesi ci vediamo costretti a non iniziare la prima elementare perché mancano i catechisti.
  • L’attività di calcio di cui si parlava lo scorso incontro è già sospesa: occorre trovare alcuni nostri ragazzi che si occupino dello spazio sportivo
  • Campo di lavoro di settembre: week end con pranzo insieme (9,10 e 11). Inizia con la Messa delle 18:30 del 9 settembre
  • I gruppi famiglia della parrocchia: sarebbe bello che si occupassero di animare la carità parrocchiale.
  • Prossimo incontro fissato per lunedì 6 giugno alle ore 18.30: S. Messa poi cena condivisa con tutti coloro che hanno lavorato in comunità
  • Occorre trovare una o più persone che possano occuparsi dell’ apertura e chiusura del cancello della zona sportiva e rimanere insieme ai ragazzi che la frequentano
  • Fuoriclasse: lo spazio compiti e ludico chiude a maggio. Si valuterà per il prossimo anno la fattibilità del progetto
  • Sarebbe bello se per 3 o 4 momenti nell’anno si potesse organizzare: famiglie insieme con una sola messa con pranzo condiviso, incontro genitori e attività per i bambini
  • Il 2 ottobre 2016 è previsto il giubileo delle famiglie
  • Il 20 novembre si svolgerà Anniversari in Famiglia con gli sposi che festeggiano in questo anno 25, 50, 60 anni di vita insieme
  • Per quanto riguarda i profughi che dovremmo ospitare, a breve ci sarà la firma del contratto di affitto per l’appartamento che abbiamo individuato.

Si termina l’incontro con la benedizione del parroco.

Verbalizzante: Antonietta Rosetti Rambelli

 

Le pagine del nostro sito impiegano cookie necessari alla fornitura del servizio. Cliccando su Ok ne consenti l'uso.