Storia del Monastero dell'Ara Crucis

(Tratto dal sito http://www.domenicani.it )

 

Epifania 1943
Nascita dell'
Ara Crucis come ideale con l'atto d'offerta per la santificazione dei sacerdoti fatto da P. Domenico Galluzzi e da Matilde Gentile, Laura Gentile, Eloisa Gentile (tre sorelle guidate spiritualmente da lui).

18 ottobre 1948
Assegnazione di P. Domenico a Faenza come superiore del convento domenicano con facoltà di occuparsi del progetto
Ara Crucis, monastero domenicano da erigere ex novo.

15 agosto 1951
Posa della prima pietra dell'
erigendo monastero sul terreno acquistato dal Vescovo di Faenza, grazie alle offerte dei benefattori.

4 agosto 1955
Decreto di erezione canonica del monastero domenicano
Ara Crucis.

8 settembre 1955
Suor Rosa, Suor Domenica, Suor Giovanna Gentile entrano nel monastero come responsabili della prima comunità che si sta aggregando.

24 maggio 1957
Instaurazione della clausura con decreto canonico. P. Domenico ricevette dai superiori il permesso di risiedere presso l'
Ara Crucis, continuando a trascorrere una parte della giornata in convento. Tra P. Domenico e le monache si realizzò una valida collaborazione che rese possibile, pur nel permanere dei valori della tradizione, l'aggiornamento della vita claustrale domenicana prima del Concilio: la struttura moderna adatta per una comunità non molto numerosa, lo spazio verde per una vita sana anche senza vacanze, l'impegno delle monache nell'ospitalità per esercizi spirituali e ritiri spesso guidatati da P. Domenico che con la sua fama di santità contribuì all'affermazione del monastero come punto di riferimento per la vita spirituale.

13 gennaio 1992
Dies natalis di P. Domenico. La sua morte è l'inizio di un nuovo periodo nella storia del monastero che cerca di esprimere la propria vitalità sulla scia di quanto ha ricevuto.

7 giugno 1995
Traslazione della salma di P. Domenico all'
Ara Crucis.

30 ottobre 2010
Apertura della Causa di Beatificazione e Canonizzazione di P. Domenico.

 

Le pagine del nostro sito impiegano cookie necessari alla fornitura del servizio. Cliccando su Ok ne consenti l'uso.